Diario ruvido - Arte contemporanea 5

La squallida mediocrità di chi ancora se ne esce con frasi del tipo "Questa sarebbe arte? Lo avrei saputo fare anch'io" o "A che cazzo serve la filosofia?".
Non vi vergognate a nuotare negli abissi del banale, sepolti da tonnellate di acqua salata, dove il sale è il "già detto", quel già detto che mettete in grani grossi persino nella pasta?
Ma scusate, voi che avete trent'anni e che magari avete dedicato almeno un secondo all'anno per pensare e che quindi avete accumulato ben 30 secondi di pensiero puro nell'arco della vostra esistenza - ebbene quei trenta secondi dovrebbero esservi stati sufficienti per capire il ruolo di Platone, Kant, Nietzsche nella nostra cultura; no perché se così non fosse andate a vivere un mese tra gli aborigeni e fate un gioco tipo settimana enigmistica: cogli le piccolissime differenze

Nessun commento: