Diario ruvido - Risvegli



Sveglio. 
Dove sono? 
Di chi cazzo è questa casa? 
Sono solo in camera. Ma la sala è piena di gente. Sento un sacco di voci. Cantano. 
BUONGIORNO AL LATTE ED AL CAFFE'... 
Stanno realmente cantando le canzoni delle pubblicità? Sì, non è un incubo, è tutto vero. 
Sono in tanti. E io sono solo. Mi vesto. Dai Jean, fatti forza ed esci. Qualcuno lo dovrai pur conoscere. 
NO. 
Esordisco in sala tra il rumore delle tazzine appoggiate e il silenzio dei cucchiaini che smettono di mescolare. Nessuno dice niente. 
"Be', io vado". E' tutto quello che mi viene da dire. 
Silenzio. 
Corri Nicolò, fuggi nella pioggia!

Nessun commento: